ATTACCO A ROUEN, IL PAPA: “DIO ISPIRI A TUTTI PENSIERI DI RICONCILIAZIONE E FRATERNITA’ IN QUESTA NUOVA PROVA” Il Pontefice si è detto particolarmente turbato dal fatto che l'attacco si sia verificato durante la celebrazione della messa

736
rouen

“Il Signore ispiri a tutti pensieri di riconciliazione e fraternità in questa nuova prova”. E’ quanto dice Papa Francesco in un telegramma, a firma del Segretario di Stato Vaticano, card. Pietro Parolin, inviato all’arcivescovo di Rouen, mons. Dominique Lebrun, dopo l’attacco terroristico a Saint-Étienne-du-Rouvray a Rouen, in Francia.

“Il Santo Padre è particolarmente turbato – si legge nel messaggio – per il fatto che quest’atto di violenza sia avvenuto in una chiesa durante una messa, liturgia che implora Dio per dare la sua pace nel mondo”. L’attacco nella chiesa francese, dove un sacerdote è stato sgozzato da due persone che hanno fatto irruzione durante la celebrazione della messa, è il primo attacco terroristico islamista a una chiesa in Europa.

“Papa Francesco – si legge ancora nel messaggio di cordoglio all’arcivescovo di Rouen – assicura la sua vicinanza spirituale e si associa alla preghiera e alla sofferenza delle famiglie, e al dolore della parrocchia e della diocesi di Rouen. Invoca Dio Padre di misericordia, affinché accolga padre Jacques Hamel nella pace della sua luce e affinché porti conforto alle persone ferite”.

Padre Lombardi, in una dichiarazione sui fatti di Rouen, ha anche affermato che il Pontefice “partecipa all’orrore per questa violenza assurda, con la condanna più radicale di ogni forma di odio e la preghiera per le persone colpite”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS