USA, MALTRATTAMENTI SUI MINORI IN AUMENTO: PER GLI ESPERTI UNA DELLE CAUSE E’ LA POVERTA’ Tra il 2009 e il 2012, dopo la recessione economica, è stato registrato un incremento di vittime

442

Allarme maltrattamenti su minori in Texas, nell’estremo meridione degli Stati Uniti. Secondo le statistiche del 2012, negli Stati Uniti, un bambino su 100 subiva maltrattamenti; mentre nella Contea texana di Travis, lo stesso anno, la cifra era di 1 minore su 85. Un fattore determinante dell’aumento dei casi di maltrattamento infantile, denunciano gli esperti, è la povertà. Infatti i dati del Child Protective Center (Cpr) riportano che, tra il 2009 e il 2012 – dopo la recessione economica – è stato registrato nella contea un incremento di vittime minorenni. A causa del rincaro dei prezzi delle case, la popolazione in condizioni economiche più precarie si è spostata verso la periferia in aree dove mancano servizi per la popolazione e c’è un alto tasso di disoccupazione.

I medici del Dell Children’s Medical Center di Austin, capoluogo della contea di Travis, hanno dichiarato che ogni giorno si trovano ad assistere a un numero sempre maggiore di bambini vittime di abuso. Per tale motivo, un gruppo di ricercatori dell’ospedale pediatrico, insieme al centro sanitario Ascension, si sono uniti per individuare le zone con il maggior numero di vittime e, allo stesso tempo, cercare soluzioni o prevenire il fenomeno. Per riuscire ad avere un cambiamento, riportano i sanitari, occorre rafforzare l’infrastruttura comunitaria per le famiglie, come case accessibili, salari dignitosi, facile accesso ai servizi sanitari, trasporto pubblico efficiente e, soprattutto, si deve migliorare la qualità delle scuole.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS