TURCHIA: WIKILEAKS PUBBLICA 295 MILA E MAIL DEL PARTITO DI ERDOGAN La più recente risale al 6 luglio, le più vecchie al 2010. Ankara blocca gli accessi al sito web

546
  • English
akp

Centinaia di migliaia di mail dell’Akp, il partito al governo in Turchia, sono state pubblicate da WikiLeaks. Su Twitter, l’organizzazione ha postato un link a un database di ricerca con dentro un totale di 294.548 e-mail e “molte migliaia” di attachment da 762 indirizzi legati al dominio akparti.org.tr dell’Akp. Le e-mail allegate a questo dominio sono usate soprattutto per comunicare con l’esterno e non per questioni interne sensibili, ha spiegato WikiLeaks sul suo sito Internet.

Il messaggio più recente è stato inviato il 6 luglio, mentre i primi risalgono al 2010. Il materiale è stato ottenuto una settimana prima del tentato colpo di Stato del 15 luglio in Turchia, ha spiegato Wikileaks, precisando di aver verificato il materiale e la fonte. La fonte di WikiLeaks, ha spiegato l’organizzazione, non è in alcun modo legata a “elementi coinvolti nel tentato colpo di stato, né a partiti politici o Stati rivali” al governo di Ankara.

Dopo che l’organizzazione ha annunciato la diffusione delle e-mail, le autorità di Ankara hanno bloccato l’accesso al sito di WikiLeaks. Si tratta di una ”misura amministrativa”, ha detto l’Autorità turca per le telecomunicazioni. Dopo il tentativo di golpe, la Turchia ha messo al bando una serie di portali di notizie e di siti web.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS