KIEV, ESPLODE UNA MACCHINA IN PIENO CENTRO: UCCISO NOTO GIORNALISTA RUSSO

615
  • English
kiev

Pavel Sheremet, noto giornalista e analista politico specializzato nelle relazioni tra Russia e Ucraina, è morto a seguito di una esplosione che ha distrutto l’auto sulla quale viaggiava mentre si trovava nel centro di Kiev. L’ uomo era uscito di casa, salito sulla vettura e, dopo appena qualche decina di metri, la macchina è esplosa uccidendolo. A diffondere la notizia è stata la stessa testata per la quale lavorava, il quotidiano “Ukrainska Pravda”.

Il sito del popolare giornale ucraino ha confermato che l’esplosione è avvenuta alle 7:45 di mattina, all’angolo tra via Bogdan Khmelnitski e via Ivan Franko, non lontano dal teatro dell’Opera di Kiev. L’auto sulla quala viaggiava il giornalista, tra l’altro, era della direttrice del giornale, Olena Pretula. Sheremet viveva in Ucraina da cinque anni, dove si era traferito dopo aver lavorato alla tv di Stato russa per diversi anni.

La procura generale ucraina ha riferito che a bordo di quanto resta della macchina è stato trovato un ordigno, confermando quindi che si tratterebbe di un omicidio. “Secondo la versione preliminare è stato un ordigno”, ha riferito il portavoce del ministero dell’Interno ucraino, Artiom Shevchenko, citato dal sito di informazione 112.ua. Anche la polizia, in un comunicato, fa sapere che gli investigatori al momento “qualificano l’accaduto come omicidio premeditato”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS