NUOVO NAUFRAGIO DI MIGRANTI A LESBO: TRA I MORTI ANCHE 2 BAMBINI In altre operazioni la Guardia Costiera ha tratto in salvo 90 persone

482
MIGRANTI

Nuovo tragico naufragio di migranti sulla costa dell’isola greca di Lesbo. Le vittime sono quattro, due delle quali bambini, secono quanto riferito dalle autorità elleniche. Altre sette persone che erano sull’imbarcazione sono state tratte in salvo. In altre operazioni a largo di Lesbo, la Guardia costiera ha recuperato oggi 90 persone a bordo di diverse imbarcazioni provenienti dalla Turchia.

Un’altro naufragio si era verificato lo scorso 30 giugno nel Canale di Sicilia, dove un gommone carico di migranti è affondato a circa 20 miglia dalle coste libiche. Fortunatamente l’imbarcazione è riuscita a lanciare un sos al quale ha risposto la centrale operativa di Roma della Guardia Costiera. I tempestivi soccorsi coordinati dai militari italiani hanno impedito che il bilancio dei morti si aggravasse ulteriormente.

La rotta del Mediterraneo è stata definita dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) la più pericolosa. Secondo un rapporto fornito dall’Organizzazione sono oltre 3.400 i migranti che sono morti o dispersi nel tentativo di attraversare le frontiere di tutto il mondo. E di questi, l’80% riguarda le rotte per l’Europa. Il dato è superiore del 12% rispetto ai primi 5 mesi del 2015.

Il numero degli arrivi di migranti in Grecia è fortemente diminuito dopo l’accordo stretto fra Unione Europea e Turchia. Fino a febbraio vi era una media di 2mila persone sbarcate al giorno.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS