CORRIDA CHOC: TORERO 29ENNE MUORE INCORNATO. NON ACCADEVA DA 31 ANNI L'ultimo caso risale al 1985. Deceduto anche un partecipante alla corsa coi tori a Valencia

817
torero

In Spagna, la corrida si è trasformata in tragedia. A perdere la vita, incornato al petto, nell’impari duello con i bovini, un torero professionista. Ma non solo. Anche un partecipante a una corsa con gli animali, di tradizione nell’estate iberica, è deceduto durante la “corsa con i tori”. Victor Barrio, giovane torero 29enne di Segovia, è morto dopo essere stato incornato nell’arena di Teruel dal toro Lorenzo, di 529 kg. L’animale lo ha colpito sotto l’ascella e al torace, raggiungendo il cuore e i polmoni. Grande il senso di smarrimento e di choc che ha impregnato gli spalti dell’arena. Ma anche le persone che erano a casa, davanti alla televisione (la corrida era trasmessa in diretta), hanno assistito ad una scena che non accadeva dal 1992. Il torero, come riportano i media spagnoli, è stato subito trasferito in ospedale, dove i medici non hanno potuto fare niente per salvare la sua vita. La manifestazione è stata sospesa. Barrio è il primo torero a morire nell’arena dall’inizio del terzo millennio.

A Pedreguer, nei pressi di Valencia, un’altra vittima: uno spagnolo di 28 anni è morto incornato durante una delle tradizionali corse con i tori. Anche lui è stato colpito al cuore e ai polmoni dall’animale, che viene allevato appositamente per questo genere di manifestazioni. L’uomo stava cercando di aiutare un altro corridore a rialzarsi. Durante la stessa manifestazione, lo scorso anno è deceduto un altro partecipante. Sono diversi in Spagna i morti causati dai tori durante le corse che ogni anno”rallegrano” i festival estivi. Il più famoso di questi eventi è quello di San Firmino, a Pamplona, in corso in questi giorni, dove si sono registrati già 4 feriti.

Per tutta la durata del Festival, lungo un anello cittadino di 825 metri, ricco di curve a gomito tra i vicoli e dalla pavimentazione scivolosa, migliaia di persone si lanciano, alle 8 del mattino, in una folle corsa di 3-5 minuti con sei tori del ranch “Jose Escolar”. Anche stamattina tre runner sono rimasti feriti nella corsa. Ieri, invece, un turista 33enne giapponese e un 24enne spagnolo sono rimasti feriti in modo grave e altri 12 in maniera più lieve.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS