IL PAPA: “UNIAMOCI NEL RISPETTARE I POPOLI INDIGENI” Pubblicato il videomessaggio del Pontefice per l'intenzione di preghiera del mese di luglio

516
  • English

Nel video messaggio pubblicato quest’oggi in occasione dell’intenzione di preghiera per il mese di luglio, Papa Francesco si fa portavoce ancora una volta delle istanze dei popoli indigeni sempre più minacciati nella loro identità. L’occasione è questa volta l’Intenzione di preghiera per il mese di luglio. Nel filmato, il Pontefice chiede a tutti di unirsi nel rispetto dei popoli indigeni.

“Voglio chiedere, a nome dei popoli indigeni, che sia rispettato il nostro stile di vita, i nostri diritti e le nostre tradizioni. Mi ascolteranno?”. A rivolgere la domanda è una giovane indigena che, nella sua lingua madre, si fa interprete delle esigenze di tutti i popoli indigeni. A lei, come a questi popoli minacciati, risponde il Pontefice che, da sempre – fin dagli anni in cui era arcivescovo di Buenos Aires – ha avuto a cuore la loro sorte.

“Voglio farmi eco e portavoce dei desideri più profondi dei popoli indigeni – afferma Francesco – E voglio che tu unisca la tua voce alla mia”. Il Papa, mentre nel video scorrono le immagini dei volti di donne e uomini di diverse etnie e culture, chiede dunque ai fedeli, in questo mese di luglio, di pregare “con tutto il cuore perché siano rispettati i popoli indigeni, minacciati nella loro identità e perfino nella loro stessa esistenza”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS