SGOMINATA BANDA ITALO-MAROCCHINA NEL SALERNITANO: 14 ARRESTI I trafficanti, 8 marocchini e sei italiani, spacciavano hashish agendo tra Marocco e Campania

437
PRATO

Sgominata banda di trafficanti di hashish che agiva tra Marocco e la Campania. All’alba di stamani sono state eseguite dalla Polizia, su ordine del gip del tribunale di Salerno, quattordici ordinanze di custodia cautelare (12 in carcere e due ai domiciliari) smantellando così la banda di trafficanti di sostanze stupefacenti operante nel territorio salernitano. Nello specifico, gli arresti sono stati eseguiti nel capoluogo, a Pontecagnano-Faiano, a Scafati, a Pagani e a Nocera Inferiore.

L’operazione denominata “Casablanca” era stata avviata un anno fa dagli agenti della squadra mobile della Questura di Salerno guidati dal vicequestore Tommaso Niglio e coordinate dalla locale Procura della Repubblica. Tra gli arrestati, figurano otto cittadini di nazionalità marocchina; i restanti sei sono tutti italiani. Le persone arrestate spacciavano la droga del tipo hashish su tutto il territorio salernitano. Gli indagati dovranno ora rispondere di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. Nel corso delle indagini, inoltre, la polizia ha provveduto al sequestro complessivo di circa 100 chilogrammi di hashish.

Continuano senza sosta le operazioni di controllo sul territorio. I carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Superiore hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Aniello Calvanese, 21enne di Castel San Giorgio, trovato, durante un posto di controllo, in possesso di 110 gr. di hashish, diviso in dosi pronte per la vendita.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS