PREOLIMPICO, L’ITALBASKET SOFFRE MA BATTE LA TUNISIA. OGGI LA GARA CON LA CROAZIA La sfida contro Bogdanovic e compagni varrà il primo posto nel girone

558
italbasket

E’ un grande esordio quello dell’Italbasket al preolimpico di Torino. Agli azzurri bastano dieci minuti per avere la meglio sulla Tunisia. Una tempesta perfetta quella abbattutasi sui tunisini, bravi a nascondere la differenza tecnica e fisica tra le due squadre nella prima metà di partita per poi crollare nel terzo periodo, chiuso 22-2 in favore degli azzurri. Le buone notizie in casa Italia sono iniziate fin dalla palla a due, con Marco Belinelli recuperato in extremis dopo l’infortunio alla mandibola rimediato in amichevole contro il Canada: buona la prova della guardia degli Charlotte Bobcats, preciso dall’arco e apparso in buona condizione nonostante giochi da “uomo mascherato”, ovvero con una maschera protettiva sul viso.

Non ha destato buona impressione l’Italia dei primi 20′ di gioco: dopo il 19-12 del primo periodo, la zona schierata dai tunisini ha in parte rallentato l’attacco azzurro, costringendo Messina a registrare gli ingranaggi di gioco in attacco e in difesa. Zona scardinata nel prosieguo del match dalla circolazione e dal tiro azzurro nella terza frazione, in cui la difesa schierata dal ct azzurro ha chiuso ogni varco ai tunisini generando ritmo in attacco: a beneficiarne un Andrea Bargnani in grande evidenza, ben supportato da Belinelli e Aradori sugli scarichi. Alla Tunisia non sono bastate le iniziative offensive del naturalizzato Roll e di El Mabrouk, viste anche le deficitarie percentuali al tiro da 2 e da 3 punti.

Dopo aver rotto il ghiaccio gli azzurri torneranno in campo questa sera, alle 21:00, per la sfida più importante del girone contro la Croazia: vista la formula la partita, contro Bogdanovic e compagni varrà il primo posto nel girone, posizione da conquistare assolutamente per evitare la semifinale contro la Grecia.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS