CAOS VOLI: OGGI SCIOPERANO ALITALIA E MERIDIANA Confermato dai sindacati lo sciopero di piloti e assistenti di volo della compagnia di bandiera oggi dalle 11 alle 15

602
alitalia

Sono a rischio i Voli Alitalia nella giornata di oggi. Malgrado il recente appello dell’amministratore delegato Cramer Ball, è stato confermato dai sindacati lo sciopero di piloti e assistenti di volo, in programma oggi dalle 11:00 alle 15:00. Inoltre, sempre nella giornata di oggi, si fermano anche i dipendenti di Meridiana.

Questa protesta, il primo sciopero dopo molti anni, “ha argomenti legati alle condizioni di vita e di lavoro delle persone, su cui si riversano decisioni aziendali mai discusse preventivamente”. Così la Filt Cgil, che con Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo ha proclamato l’agitazione, spiega i motivi che hanno convinto i sindacati a incrociare le braccia: “Sono aumentati gli orari di lavoro, si utilizzano procedure di licenziamento individuale a nostro parere fuori dalle norme, si eliminano agevolazioni decennali che consentono a lavoratori pendolari di spostarsi e attenzioni al personale che ha condizioni familiari e personali molto delicate”, attacca ancora la Filt.

In una lettera al personale circolata sabato scorso, Ball aveva invece definito “incomprensibile” l’iniziativa dei sindacati, pronti “a danneggiare i nostri clienti” e “a colpire il business di Alitalia per difendere i privilegi di una parte dei dipendenti”. Domani è prevista un’audizione di presidente e amministratore delegato della compagnia alla Commissione Trasporti della Camera “sulle prospettive di sviluppo della società”.

Per quel che riguarda Meridiana, a proclamare l’agitazione sono state le sigle Usb, Apm e Cobas, che hanno bocciato l’intesa quadro raggiunta lunedì scorso che avrebbe avviato l’accordo con Qatar Airways. Inoltre, le numerose assenze per malattia di piloti e assistenti di volo stanno facendo ‘saltare’ parecchi voli. Domenica ne sono stati cancellati 26, con numerosi ritardi e due aerei “navetta” noleggiati per coprire le tratte principali, riproteggendo così i passeggeri. Ma la compagnia aerea, infastidita dall’atteggiamento dei suoi dipendenti, sta valutando con i legali l’eventualità di presentare un esposto in Procura sulle improvvise assenze per malattia del personale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS