VIOLENTO NUBIFRAGIO IN INDIA: 30 MORTI IN UTTARAKHAND Le precipitazioni hanno provocato una rapida crescita del fiume Alaknanda che in alcuni punti ha rotto gli argini

488
maltempo

Una nuova ondata di maltempo si è abbattuta nelle ultime ore sullo stato settentrionale indiano di Uttarakhand, causanda a case e coltivazioni gravi danni che ancora non sono stati quantificati. Inoltre a causa del nubifragio almento 30 persone hanno perso la vita. La notizia è stata riferita dall’agenzia di stampa Ani, che ha comunicato che da alcuni giorni le abbondanti piogg sono state segnalate in numerosi distretti dello Stato, fra cui Chamoli e Pithoragarth.

In molte zone si sono verificati vasti allagamenti, inoltre, le precipitazioni hanno provocato una rapida crescita del fiume Alaknanda che in alcuni punti ha rotto gli argini. Il ministero dell’interno indiano ha inviato nelle aree più colpite squadre della Forza nazionale di risposta ai disastri.

Poco più di una settimana fa, sempre in India, almeno 90 persone hanno perso la vita a causa di una vera e propria tempesta di fulmini, causata da una violenta ondata di maltempo accompagnata dalle piogge monsoniche. Gli stasi più colpiti sono stati il Bihar e l’Uttar Pradesh. L’organismo per la gestione dei disastri del Bihar ha indicato che le vittime in un solo giorno in vari distretti sono state almeno 30, un record per questo Stato. In Uttar Pradesh invece le vittime sono state 13, fra cui nove bambini.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS