GIUNTA IN ALTO MARE, DE VITO: “IL 7 LUGLIO? DATA PROBABILE MA NON CERTA” Il consigliere del M5s: "Le scelte ponderate sono migliori dei rimpasti". Caso Marra: "La scelta compete al Sindaco"

462
de vito

La data del 7 luglio per la presentazione della giunta targata Virginia Raggi “è probabile ma non certa”. Parola di Marcello De Vito che nella amministrazione grillina potrebbe ricoprire il ruolo di presidente dell’Assemblea Capitolina. Ma il fattore tempo non deve essere visto come una minaccia, “meglio fare scelte ponderate – ha aggiunto il consigliere del M5s – piuttosto che fare i rimpasti giunta come ci hanno abituati i partiti sinora”. In ogni caso la sindaca “cercherà di fare quanto prima”.

Nel piano dei pentastellati è previsto un “taglio netto delle commissioni speciali” che vengono considerate un “doppione di quelle permanenti”. Questo porterà a “un risparmio di 7 milioni” in 5 anni, visto che ognuno di questi gruppi di lavoro costa “circa 200 mila euro l’anno”. Non solo: il M5s vuole accorpare le commissioni all’interno di un’unica struttura in via del Tritone. “Questo sia per risparmiare – ha spiegato De Vito – sia per favorire il lavoro dei consiglieri ed evitare la famosa ruota del criceto e vedere consiglieri firmare per la presenza e scappare dall’altra parte della città per partecipare a un’altra commissione”.

Il consigliere ha poi smentito ogni polemica nel partito per la possibile nomina di Raffaele Marra, ex braccio destro di Gianni Alemanno e Franco Panzironi, come vicecapo di Gabinetto. “E’ una scelta che compete al Sindaco, si prenderà il suo tempo per fare le scelte migliori”. De Vito ha poi invitato a non considerare l’appartenenza politica. “Spesso – ha sottolineato -si tende a marchiare le persone come destra, sinistra, Alemano, Marino: basiamoci sulla qualità e sul merito”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS