ESERCITAZIONE SCAMBIATA PER ATTENTATO, USA NEL PANICO

598
joint base andrews

Dopo momenti di tensione è stata riaperta la base militare Join Base Andrews, nel Maryland, nei pressi del distretto di Washington. La base era stata messa in lockdown – ossia la procedura che impedisce a chiunque di entrare o uscire da un edificio sotto attacco – in seguito alla diffusione della notizia di una sparatoria in corso all’interno della clinica medica.

Ma in realtà tanta paura per niente: infatti alla base nella mattinata era prevista un’esercitazione per la sicurezza che è stata scambiata per un attacco alla base e qualcuno ha prontamente lanciato l’allarme e avvisato la polizia dopo aver visto un uomo che impugnava un’arma.

Sui giornali di tutto il mondo era rimbalzata la notizia di una persona armata  – non era stato specificato se di sesso maschile o femminile – all’interno della Malcolm Grow Medical Facility che aveva aperto il fuoco. L’area della base è sta immediatamente isolata e le autorità della stessa avevano diffuso una nota in cui si chiedeva a tutto il personale di mettersi al riparo e attendere ulteriori informazioni.

Immediatamente sono stati avvisati sia il segretario alla sicurezza nazionale, Jeh Johnson, che vista la presunta gravità della situazione ha interrotto un’audizione al Senato per seguire da vicino gli sviluppi, e il presidente Barack Obama.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS