PAKISTAN, UN PIANO NAZIONALE E UN “NUMERO VERDE” PER LA TUTELA DEI DIRITTI UMANI Iniziative lanciate dal Ministero Federale per i diritti umani, guidato dal senatore cristiano Kamran Michael

539

Un “numero verde” gratuito per i cittadini, attivo 24 ore su 24, per denunciare le violazioni dei diritti umani e fornire la prima assistenza legale alle vittime: è l’iniziativa lanciata in Pakistan dal Ministero Federale per i diritti umani, guidato dal senatore cristiano Kamran Michael. Il Ministro, in carica da circa un mese, ha intenzione di creare anche specifici Comitati locali per i diritti umani a livello provinciale e distrettuale, istituiti dal governo, in modo da “creare una rete che possa mantenere un controllo efficace sulle violazioni dei diritti umani in Pakistan e offrire una risposta rapida delle istituzioni”.

Sono allo studio, inoltre, delle “Linee guida” nazionali in materia di “violenza di genere” per contrastare i crescenti episodi di delitti d’onore e di violenze contro le donne diffuse capillarmente nella società. Questo progetto fa parte di un piano generale che intende agire a livello culturale e di mentalità, ha riferito il Ministro: un programma vasto e diversificato che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle questioni dei diritti umani, concentrandosi su temi come diritto alla vita, dignità della vita umana, tolleranza e armonia interreligiosa, con particolare attenzione ai diritti delle donne, delle minoranze, di bambini, anziani e persone con disabilità. Per l’esercizio 2016-17, ha annunciato Michael, si prevede una voce nel bilancio statale di 250 milioni di rupie.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS