SALERNO, VIOLENTANO IN GRUPPO UNA 16ENNE: ARRESTATI 5 MINORENNI

2970
arresto

Orrore a San Valentino Torio, in provincia di Salerno, dove una ragazzina di soli 16 anni è stata violentata da cinque ragazzi, tutti di età compresa tra i 15 e i 17 anni. L’hanno avvicinata mentre passeggiava, po l’hanno portata in un garage e lì hanno abusato di lei a turno.

Le manette intorno ai polsi dei cinque colpevoli le hanno fatte scattare i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, che hanno potuto fermare il branco solo grazie al coraggio della ragazzina che ha deciso di sporgere denuncia invece di tacere. Non sono state diffuse le generalità degli arrestati, gli uomini dell’Arma infatti mantengono il massimo riserbo vista la loro minore età.

Quello che al momento sembra essere certo è che tra i cinque non ci sono pregiudicati: sono ragazzi “normali”, dunque. E sembra anche che la ragazzina, di Sarno (Salerno), che frequentava abitualmente San Valentino Torio, non avesse rapporti di amicizia con il gruppo. Le indagini sono in corso per cercare di capire cosa abbia potuto far scattare una violenza simile.

I cinque erano nelle loro rispettive abitazioni; la scorsa notte sono stati condotti al Centro di Prima Accoglienza e sono a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno. Giuseppe Canfora, sindaco di Sarno, comune dove vive la ragazzina, non riesce a credere a quanto accaduto. “Contatteremo la famiglia, non solo per farle sentire la vicinanza di tutta l’amministrazione, ma anche per darle tutto il sostegno umano e sociale di cui necessita. A memoria – dice – non ricordo un gesto tanto violento e crudele, soprattutto se pensiamo che a commetterlo sono stati dei minorenni nei confronti di una sedicenne. Si tratta di un pugno nello stomaco che ci ha sconvolti. Si deve fare giustizia, senza se e senza ma”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS