MATURITA’ 2016: STUDENTI ALLE PRESE CON LA TEMUTA TERZA PROVA Sei le modalità tra cui le commissioni hanno scelto. E' l'ultimo scoglio prima degli orali

525
scuola

E’ l’ultimo tornante prima della discesa. Per la gran parte degli studenti la terza prova dell’esame di Maturità rappresenta un vero e proprio incubo. Nel “quizzone” i candidati dovranno dimostrare di aver acquisito le nozioni base delle materie, scelte dalla commissione, e studiate nel corso dell’ultimo anno scolastico. E’ una sorta di antipasto degli orali, che si svolgeranno nelle prossime settimane, pur rappresentando l’ultimo tassello degli scritti.

Sei le tipologie di scelta da parte della commissione: trattazione sintetica (5 quesiti, anche a carattere pluridisciplinare); quesiti a risposta singola (10-15 quesiti su argomenti riguardanti una o più materie); quesiti a risposta multipla (da 30 a 40: si deve scegliere l’opzione corretta tra le diverse riposte presentate); problemi a soluzione rapida (non più di 2); analisi di casi pratici e professionali (prova pensata per gli istituti professionali e tecnici); sviluppo di un progetto (sempre per gli istituti tecnici e professionali).

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS