“UNA MONTAGNA DI LIBRI”: A CORTINA ARRIVANO I GRANDI AUTORI Gli incontri con gli autori si svolgeranno anche in montagna

527
Book box

Anche quest’anno parte la rassegna culturale di Cortina “Una montagna di libri”, un appuntamento giunto alla sua 14 esima edizione e che per questa stagione si inserisce perfettamente nell’ambiente incantevole delle Dolomiti. Gli incontri con gli autori, infatti, si svolgeranno anche in montagna, oltre che nei luoghi più “istituzionali” come le sale degli hotel, allestite per conferenze e presentazioni.

Alcuni dei numerosi incontri, infatti, si terranno fra le Tofane e le Cinque Torri, in mezzo alla natura e all’aria aperta. Il programma, ricco di nomi italiani e internazionali, è stato illustrato a Venezia, a Palazzo Labia, da Francesco Chiamulera, responsabile della manifestazione. Presenti gli assessori alla Cultura del comune di Cortina (Belluno) e della Regione Veneto, oltre alla presidente onoraria della “Montagna di libri”, Vera Slepoj.

La manifestazione culturale inizierà 16 luglio con Dacia Maraini, che racconterà “La bambina e il sognatore”, la sua ultima opera edita da Rizzoli, e continuerà fino ai primi di settembre, quando altre due autrici, la spagnola Clara Sanchez, con “La meraviglia degli anni imperfetti”  e l’americana Cathleen Schine, che presenta “Le cose cambiano” chiuderanno la kermesse.

Saranno molti gli autori e i personaggi che parteciperanno alla “Montagna di libri”: narratori, giornalisti, osservatori di costume e di politica. Come Paolo Mieli e Francesco Cancellato – direttore de “Linkiesta” – che discuteranno sul Fattore G, “perché i tedeschi hanno ragione”. Tra i tanti ospiti attesi, anche Liana Finck, disegnatrice del “New Yorker”. Dal 3 luglio sarà disponibile il programma dettagliato sul sito www.unamontagnadilibri.it.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS