SORPRESO UBRIACO ALLA GUIDA: SI NASCONDE NELLA SPAZZATURA

409

Quando le autorità dell’ordine fermano gli autisti ubriachi al volante, le reazioni di questi ultimi sono svariate: molti di loro negano l’evidenza, alcuni tentato disperatamente, senza riuscirci, la fuga. Poi c’è chi si tuffa in un cassonetto della spazzatura per nascondersi. E’ l’insolito spettacolo che si sono trovati ad affrontare le forze dell’ordine durante i controlli effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Desenzano negli ultimi due mesi. L’episodio più bizzarro, senza ombra di dubbio, rimane quello dell’automobilista che, dopo essere stato beccato ubriaco alla guida per la terza volta, si è letteralmente gettato all’interno di un bidone della spazzatura. Forse per vergogna o per paura di finire in prigione.

Nel novero delle situazioni più eclatanti rientra anche la rocambolesca fuga di una 28enne che, dopo aver effettuato il test, ha schiacciato sul pedale dell’acceleratore ed ha provato invano a seminare i militari: è stato fermato dopo un chilometro. In totale sono 47 le persone denunciate all’autorità giudiziaria per guida in stato d’ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti (nel 70% dei casi si tratta uomini di età compresa tra i 20 e gli 81 anni), 71 le patenti ritirate per gli stessi motivi e 16 le auto che saranno sottoposte a procedura di confisca.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS