SI FORMA LA SQUADRA DI RAGGI: BERGAMO ALLA CULTURA Il segretario di Culture Action Europe ha accettato la nomina ad assessore. Il neo sindaco ha poco tempo per sciogliere gli altri nodi

539
bergamo

Inizia a prendere forma la squadra con cui Virginia Raggi governerà Roma per i prossimi 5 anni. A occupare la casella della Cultura sarà Luca Bergamo. Lo ha annunciato lo stesso assessore in pectore dal suo profilo Facebook. “Sono davvero emozionato – ha scritto -. Roma è un bene mondiale e allo stesso tempo di tutti i suoi abitanti. Una avventura ed una responsabilità gigantesche. Grazie a tutti coloro che hanno apprezzato la mia decisione di accettare l’incarico di assessore alla crescita culturale di Roma e spero di dare motivi per cambiare opinione a coloro che invece hanno provato sconcerto. Da dire, discutere (per fare) ci sarà moltissimo, ma non oggi. Ora voglio per un attimo apprezzare in pieno l’enormità di ciò che è accaduto e che mi tocca direttamente. A presto. E grazie ancora”.

Romano, laureato in scienze politiche alla Sapienza, Bergamo ha un passato nei movimenti antagonisti. Successivamente ha svolto diversi incarichi dal comune di Roma negli anni dei sindaci Rutelli e poi Veltroni. È stato poi direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani ai tempi del ministro Giovanna Melandri. Nel 1999 aveva fondato l’associazione culturale Zone Attive, animatrice del festival Enzimi che in quegli anni fece faville. Poi Zone Attive venne acquisito dall’azienda speciale Palazzo delle Esposizioni. In seguito si è defilato, in polemica con l’amministrazione Veltroni, e si è trasferito a Bruxelles dove è segretario di Culture Action Europe.

Il resto del team è ancora un rebus, che Raggi dovrà risolvere a breve giro di ruota perché la Capitale ha urgenza di essere governata, e bene. L’ex azzurro del rugby Andrea Lo Cicero dovrebbe ricoprire i ruolo di assessore alla Politiche giovanili e allo Sport. Paola Muraro dovrebbe, invece, approdare all’assessorato alla Sostenibilità e Paolo Berdini a quello all’Urbanistica e ai Lavori pubblici. A questi e altri uomini e donne Raggi affiderà il compito di cambiare il volto di Roma.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS