LOS ANGELES: SULLA WALK OF FAME NASCE IL MUSEO DEGLI AMORI INFRANTI Pupazzi di peluche, anelli, abiti da sposa, ma anche un tubetto di dentifricio fanno parte dei 104 elementi che compongono l'esposizione iniziale

499
museo

Quando inizia una relazione tutti tendiamo a custodire gelosamente tutti quegli oggetti, anche i più banali, che ci ricordano il nostro amato: peluche, foto, cd e – per le più “fortunate” – anche i gioielli ricevuti in dono dai nostri “Valentini”. D’altro canto, quando l’amore finisce e la relazione si rompe, inizia la folle corsa per disfarci di tutte quelle cose che nel corso degli anni abbiamo conservato con cura quasi maniacale.

Proprio da qui nasce l’idea di creare un Museo degli Amori Infranti – Museum of Broken Relationship – a Hollywood. In realtà l’idea non è nuova, ma si tratta di un clone del Museo delle Relazioni Finite di Zagabria. Lungo la Walk of Fame di Los Angeles nasce uno spazio dedicato a tutti gli oggetti che ricordano la fine di un amore.

Lettere, pupazzi di peluche, ciocche di capelli, ma anche abiti da sposa, un tubetto di dentifricio vuoti, orecchini, anelli, e un paio di jeans strappati sono alcuni dei 104 pezzi che compongono l’esposizione iniziale e che sono stati donati anonimamente al Museo. L’idea è stata portata dal continente europeo a Los Angeles da John Quinn, avvocato e collezionista californiano che si era imbattuto nel museo di Zagabria mentre si trovava in vacanza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS