NUOVA TRAGEDIA AD ORLANDO: DUE RAGAZZI UCCISI IN UNA SPARATORIA Si tratta dell'ennesimo fatto di sangue che si verifica nella città della Florida in meno di una settimana

536
orlando

Nuova tragedia ad Orlando, la città della Florida che in meno di una settimana è stata sconvolta dall’ennesimo fatto di sangue. Questa volta le vittime sono due ragazzi giovanissimi, rispettivamente di 16 e di 18 anni. A dare la notizia è la polizia locale. I media hanno riferito che i corpi sono stati trovati sul giardino di casa e alcuni testimoni avrebbero raccontato di aver visto una vettura di colore scuro allontanarsi dopo la sparatoria. Le forze dell’ordine hanno aperto un’indagine per verificare la reale dinamica dei fatti, ma dalla descrizione fatta dai testimoni – ossia l’auto che si allontanava dopo la sparatoria – si potrebbe pensare ad un regolamento di conti.

Nell’ultima settimana la città di Orlando è stata sconvolta da vari eventi di cronaca nera. L’ultima in ordine di tempo è la tragedia che si è verificata nel megaparco divertimenti di Walt Disney, dove un bambino di soli due anni, dopo essere sfuggito al controllo dei genitori si è avvicinato ad una laguna ed è stato trascinato sott’acqua da un alligatore. A nulla è servito il tempestivo intervento dei genitori prima, delle squadre di soccorso poi. Infatti il piccolo è stato trovato morto dopo molte ore di ricerca.

Inoltre nella notte tra lunedì e venerdì molte persone hanno perso la vita in seguito ad una sparatoria avvenuta all’interno di un locale per omosessuali, il Pulse. Un uomo si è barricato all’interno del club ed ha iniziato a fare fuoco sui presenti. Qui 49 persone hanno perso la vita. Solo il giorno prima la cantante Christina Grimmie, star del programma The Voice Usa, è stata uccisa con un colpo di pistola al termine di un concerto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS