MATURITA’, LE 5 REGOLE PER NON ANDARE IN TILT DURANTE L’ESAME

1118
esame

Mancano pochi giorni al temuto esame di stato. Stress, paura, senso d’inadeguatezza, insonnia, irascibilità: sono le sensazioni e i disturbi che vanno ad incidere negativamente sia sull’attenzione sia sulla capacità di memorizzare dei maturandi. Per superare questa fase vi sono 5 semplici regole da seguire. Concentrandosi su questi aspetti, come consiglia la psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente dell’Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico, l’ansia non sarà che un lontano ricordo.

1) Ripetere ad alta voce, meglio se in gruppo, permette di confrontarsi e sedimentare le informazioni in maniera più duratura. Inoltre, la collaborazione con i compagni stimola l’apprendimento.

2) Riassumere per iscritto e fare mappe concettuali, permette che il processo di apprendimento sia più profondo ed emerga in modo associativo nel momento in cui siamo messi alla prova.

3) Simulare la prova d’esame potrebbe permettere di non trovarsi impreparati rispetto a ciò che avverrà praticamente.

4) Verificare la preparazione utilizzando, ad esempio, le tracce degli esami precedenti, provando a svolgerle.

5) Mantenere costanti le ore di sonno poiché la fase Rem è indispensabile per la sedimentazione delle informazioni acquisite durante le ore passate a studiare. Non dormire meno di 8 ore ma non più di 9. Inoltre, mantenere un’alimentazione sana e fare attività fisica permette di migliorare le proprie perfomance.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS