TRAGEDIA NEL NAPOLETANO: UCCIDE LA MOGLIE E POI SI SUICIDA

550
palma campania

Prosegue la scia di femminicidi che sta insanguinando l’Italia in quest’ultimo periodo. L’ultima tragedia è andata in scena a Palma Campania, nel Napoletano, dove un uomo, Aniello Lamberti, noto ortopedico, ha ucciso la moglie con un colpo di arma da fuoco alla testa e poi si è suicidato lanciandosi dal terzo piano della loro casa.

L’omicida aveva 59 anni, lavorava all’Ospedale di Nola. La donna, Angelina Fusco, di 54 anni, era insegnante di scuola media. Lamberti si è lanciato nel vuoto da un appartamento in in via Croce 52 di proprietà della sua famiglia, precipitando in un cortile interno.

Il paese è sotto choc, visto che la coppia era molto nota. Il sindaco Vincenzo Carbone ha parlato di una “tragedia inspiegabile”. “Sono stupefatto, come tutta la nostra Comunità – ha detto all’Ansa – niente lasciava immaginare una cosa del genere. Avevo visto il dottor Lamberti l’ultima volta domenica scorsa, ad una rassegna canina organizzata al Campo Sportivo. Aveva un beagle ed aveva partecipato. Era un personaggio ironico, divertente, conosciuto da tutti per la sua attività professionale. Animava da anni il Carnevale di Palma Campania”.

Carbone ha definito l’omicidio suicidio come “momento di follia”. “L’ho visto a terra, con la testa all’indietro. Deve essersi lanciato di spalle. Era un medico – ha concluso – e sapeva come poter morire con certezza”. La coppia aveva due figli, un maschio e una femmina, entrambi maggiorenni.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS