GIALLO AL BAGHDADI, DAMASCO RILANCIA: “E’ STATO UCCISO” La notizia, anticipata dalla tv iraniana al-Alam, è stata ripresa da media vicini ad Assad. Ma sulla morte del Califfo non ci sono conferme ufficiali

455
baghdadi

Continuano a rincorrersi le voci sulla possibile morte di Abu Bakr al-Baghdadi, Califfo nero dell’Isis. La notizia, diffusa nelle ultime ore dalla tv iraniana al-Alam e non confermata, è stata ripresa dalle emittenti vicine al regime di Damasco, Sama Tv e al-Ikhbariya, che citano media legati al Daesh senza fornire dettagli sulle circostanze in cui sarebbe stato ucciso al Baghdadi.

Lunedì 13 giugno al-Alam riferiva dell’uccisione domenica mattina del leader jihadista in un raid aereo della coalizione internazionale a guida Usa su Raqqa, capitale dell’autoproclamato califfato nel nord della Siria, precisando che la notizia veniva rilanciata anche dall’agenzia di stampa iraniana Abna, non nuova a notizie infondate sul leader dell’Isis e dal quotidiano turco Yeni Safak.

Più volte sono circolate notizie sull’uccisione o sul ferimento di al-Baghdadi. La scorsa settimana il sito della tv irachena Alsumaria aveva riferito di un suo ferimento in un raid della coalizione internazionale lungo il confine tra Siria e Iraq. Anche in quell’occasione non c’erano state conferme ufficiali.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS