USA, UCCIDE LA MOGLIE E 4 FIGLIE: KILLER CATTURATO IN MESSICO Il portavoce della polizia locale ha dichiarato che ancora non sono chiari i motivi che hanno portato l'uomo a compiere il terribile gesto

530
killer

E’ stato catturato in Messico il presunto autore della strage in New Mexico, stando a quanto riferiscono i media Usa che citano il portavoce della polizia di Roswell, luogo dove l’uomo è sospettato di aver ucciso quattro figlie e la moglie. La cattura è avvenuta grazie alla collaborazione delle autorità del Messico che hanno comunicato di avere in custodia un uomo, Juan David Villegas-Hernandez, di 34 anni, bloccato nella cittadina di Arizpe. Roswell si trova a circa 200 miglia dalla cittadina di confine El Paso, in Texas.

Si tratta dell’ennesima strage a colpi di arma da fuoco negli Stati Uniti che, tra l’altro, si è verificata a pochissime ore di distanza dal massacro compiuto in un locale per omosessuali di Orlando il Pulse, dove 50 persone hanno perso la vita e oltre 40 sono rimaste ferite.

Secondo quanto hanno riferito le forze dell’ordine di Roswell, i corpi delle cinque vittime sarebbero stati scoperti da un familiare. Il portavoce della polizia di Roswell, Todd Wildermuth, ha comunicato che sia le bambine che la donna avevano ferite di arma da fuoco. La compagna del killer aveva 34 anni, mentre le quattro figlie della coppia avevano rispettivamente 14,11, 7 e 3 anni. Dopo aver compiuto il massacro, l’uomo è fuggito a bordo di un furgoncino con la targa del New Mexico.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS