“IL SANGUE CI METTE IN RELAZIONE”, AL VIA LA GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE

559
DONATORE

Anche quest’anno il mondo celebra la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, una data istituita dall’Organzzazione Mondiale della Sanità per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della donazione come strumento per salvare vite umane. Quest’anno il Paese prescelto per ospitare la Giornata sarà l’Olanda e l’evento principale si svolgerà ad Amsterdam dove sono previsti spettacoli, stand e molte attività.

La scelta del 14 giugno non è casuale: è infatti la data di nascita di Karl Lansteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e del fattore Rh. La decisione di ceebrare questa giornata in estate, inoltre, ha un sigificato preciso dato che di solito in questo perido dell’anno si assiste a un calo delle donazioni e c’è, quindi, ancora più bisogno di sangue.

Il tema della Giornata Mondiale del donatore di sangue di quest’anno è “Il sangue ci mette tutti in relazione” – Blood connects us all – uno slogan che mette in evidenza la dimensione di “condivisione” e “connessione” tra i donatori di sangue e pazienti. Gli organizzatori della Giornata hanno creato una vera e propria campagna che mira a raccontare le storie di decine di persone che si sono salvate grazie a una donazione di sangue, un gesto di puro altruismo che può fare la differenza. Lo scopo di questa giornata è convincere i cittadini a vincere la paura e la diffidenza e di inziare a donare.

Ad oggi solo il 62% dei Paesi riesce a soddisfare la domanda di sangue attraverso le donazioni volontarie, le restanti nazioni devono fare affidamento sui parenti delle vittime o sui donatori a pagamento. Un dato sconfortante se si pensa che attraverso la donazione del sangue i volontari possono anche monitorare costantemente il loro stato di salute con esami gratuiti e approfonditi.

L’obiettivo degli organizzatori della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue è creare una maggiore conosenza sul tema della donazione e dell’emergenza sangue, informando con più precisione le persone e sensibilizzare le istituzioni affinché si assicurino che i donatori siano apprezzati e sostenuti dalla società.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS