CASSE COMUNALI VUOTE, SINDACO OFFRE LA CITTA’ AI CINESI

665
cinesi

“Causa perenne mancanza di soldi, cercasi facoltoso investitore cinese disposto a rilevare il Comune”. E’ la frase choc pubblicata su Facebook dal sindaco del Comune di San Sossio Baronia, un paese in provincia di Avellino. Il primo cittadino, Francesco Garofalo, ha deciso di vendere la carica di sindaco del paesino irpino che amministra per risanare la scarsità di mezzi finanziari nelle casse comunali.

In carica da 7 anni e di professione medico, Garofalo sta ora pensando di continuare la sua provocazione pubblicando l’annuncio di vendita anche sui media locali. In riferimento all’imminente rilevazione di una quota delle società calcistiche milanesi da parte di acquirenti stranieri, il sindaco ha anche scherzato: “Tengo a precisare che il costo sarebbe leggermente inferiore rispetto a quello di Inter e Milan”.

Sul perchè voglia “vendere” al popolo nipponico, il sindaco ha risposto: “Penso ai cinesi che stanno rilevando importanti squadre di calcio italiane: con molto meno, farebbero un investimento molto redditizio acquistando un pezzo di territorio caratterizzato da grande salubrità ambientale e fortissime potenzialità turistiche. Avverto un senso di frustrazione e di inutilità” per una funzione, quella di sindaco, che è stata “oramai ridotta a quella del gabelliere”.

sindaco

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS