DOPO 50 ANNI LE COMPAGNIE AEREE AMERICANE TORNANO A VOLARE NEI CIELI DI CUBA I primi biglietti, anche se ancora non sono stati formalizzati gli accordi con l'Avana, saranno messi in vendita nelle prossime settimane

693
Cuba

Per la prima volta dopo 50 anni le compagnie americane torneranno a volare nei cieli di Cuba. Dopo lo storico disgelo diplomatico l’amministrazione di Obama ha selezionato sei vettori – American Airlines, Frontier, JetBlue, Silver Airways, Southwest e South Country – per fare rotta su nove città dell’isola caraibica.

Anche se al momento non sono stati definiti tutti gli accordi con la capitale cubana, i primi biglietti dovrebbero essere messi in vendita già nelle prossime settimane. Fino ad ora, tutti i voli tra i due Paesi sono stati charter. Il processo di selezione è stato complicato dalle richieste delle compagnie aeree di avere più rotte per l’Avana dei 20 voli giornalieri disponibili.

In totale saranno disponibile 90 voli andata e ritorno al giorno e partiranno da cinque città statunitensi: Miami, Fort Lauderdale, Chicago, Minneapolis/St. Paul e Philadelphia. Gli aerei americani atterreranno in nove città cubane, tra le quali però non è considerata L’Avana, sulle cui rotte è atteso un annuncio in estate.

Meno di un mese fa un’altro evento storico – sempre in tema di trasporto passeggeri – si era verificato tra i due Paesi: l’arrivo al porto dell’Avana della prima nave da crociera, l’Adonia. si tratta della prima nave che arriva a Cuba dagli Stati Uniti da quando Fidel Castro ha preso il potere nell’isola Caraibico.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS