LA RICETTA DEL WEEK END: “ANGEL CAKE”

529
torta

L’”Angel cake” è una nota torta americana che deve il suo nome alla sua sofficità e leggerezza. Per queste sue caratteristiche è stato definito “il cibo degli angeli”. Divenne molto popolare verso la fine del XIX secolo. Secondo una leggenda, veniva realizzata dagli schiavi afro-americani perché per montare gli albumi a neve servivano braccia forti e resistenti. La particolarità di questo dolce sono proprio gli ingredienti: è preparata solo con albumi d’uovo, cremor tartaro, zucchero e aromi senza olio né burro. Inoltre, la cottura avviene in uno stampo particolare che non necessita di essere imburrato. Questo è composto da un cilindro molto alto, con il fondo estraibile e da tre piedini posizionati lungo il bordo che permettono di lasciar raffreddare la torta capovolta. In questo modo il dolce non tenderà ad abbassarsi e resterà alto e voluminoso. E’ un dessert versatile, da accompagnare con svariate creme, glasse e frutta fresca.

INGREDIENTI

  • Farina tipo 00 160 g
  • Uova albumi (circa 12 uova)
  • 480 g cremor tartaro (oppure lievito in polvere per dolci)
  • 6 g zucchero semolato
  • 300 g sale
  • 4 g mandorle
  • estratto di mandorle amare
  • 1 cucchiaino vaniglia
  • semi di 1 bacca di vaniglia

Cuocere gli albumi a bagnomaria. La temperatura dovrà raggiungere i 45°. Mescolare delicatamente gli albumi con una frusta mentre si scaldano. Una volta raggiunta la temperatura, versare gli albumi in una ciotola. Azionare la planetaria a velocità media. Quando gli albumi iniziano a diventare bianchi, aggiungere una parte dello zucchero (200 grammi) .

Versare l’estratto di mandorle amare e lasciarle incorporare. Aggiungere, quindi, il cremor tartaro setacciato. Mescolare il tutto. In ultimo aggiungere i semi della bacca di vaniglia. Continuare a mescolare con la planetaria fino a quando il composto non risulta spumoso. Setacciare in una ciotola a parte la farina.Nella stessa ciotola versare la parte restante dello zucchero e il sale. Unire gli albumi alle polveri molto delicatamente, mescolando dall’alto verso il basso con una spatolina per evitare che il composto si smonti. Versare il composto nel classico stampo da chiffon (18 cm di diametro del fondo, 23 cm in superficie e 10 cm di altezza) senza imburrarlo o infarinarlo (se non ne siete in possesso potete anche usare uno stampo per il pan di spagna imburrato e infarinato). Cuocere la angel cake in forno statico preriscaldato a 190° per 30-35 minuti (se forno ventilato 170° per 25-30 minuti).

Sfornare l’angel cake e capovolgerla su un tagliere poggiandola sugli appositi piedini: in questo modo il dolce si raffredderà senza sgonfiarsi o inumidirsi. Una volta che sarà completamente freddo, sformatelo e con la lama di un coltello staccate delicatamente la base dello stampo. Servire l’angel cake semplice, oppure accompagnata da una ricca crema pasticcera al cioccolato. Potete conservare la angel cake sotto una campana di vetro per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione. Per i più golosi, questa soffice torta si può accompagnare con una golosa crema pasticcera.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS