SOMALIA: AL SHABAAB ATTACCA UNA BASE MILITARE, 43 SOLDATI UCCISI Colpito un contingente della forza Amisom dell'Unione Africana. Due giorni fa i jihadisti avevano ammazzato una giovane reporter

584
shaabab

Quarantatré soldati etiopi della forza Amisom dell’Unione Africana (Ua) inviati in Somalia sono rimasti uccisi in un attacco sferrato dai militanti di al-Shabaab, che hanno lanciato un’autobomba guidata da un attentatore suicida nella base usata dai militari di Addis Abeba. Lo hanno reso noto fonti locali di Haglan, villaggio a sud della base e a 260 chilometri a nord di Mogadiscio, parlando di una violenta esplosione seguita da uno scontro a fuoco durato oltre un’ora prima dell’alba.

Si tratta del secondo attacco in tre giorni compiuto dal gruppo qaedista in Somalia. Ad essere uccisa, precedentemente, era stata una giovane giornalista, Sagal Salad Osman, freddata da un commando che l’ha avvicinata nel quartiere di Hodan. La reporter lavorava per la radiotelevisione di Stato. E’ stata la seconda cronista a essere assassinata in Somalia dal dicembre scorso. Prima era toccato a Hinda Haji Mohamed, che lavorava per i mezzi di informazione pubblici.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS