BREXIT, CAMERON: “HO PAURA PER L’INTEGRITA’ DEL PAESE” La Commissione elettorale britannica ha prorogato i termini per la registrazione degli elettori alle liste di voto in vista del referendum sull'Ue del 23 giugno

468
Brexit

David Cameron teme che la Scozia possa uscire dal Regno Unito in caso di Brexit. Lo ha detto durante un confronto tv a distanza col leader dell’Ukip Nigel Farage sull’emittente Itv. “Ho paura per l’integrità del Paese”, sottolinea Cameron, per poi affermare che c’è il rischio che gli scozzesi, in maggioranza in favore dell’Ue, organizzino “un secondo referendum” sulla loro indipendenza dopo quello del 2014 vinto dagli unionisti.

Nel frattempo la Commissione elettorale britannica ha prorogato i termini per la registrazione degli elettori alle liste di voto in vista del referendum sull’Ue del 23 giugno, scaduti in teoria alle 23.59 di ieri, dopo che il sito era rimasto bloccato per un intoppo tecnico nelle ultime due ore.

La “figuraccia” aveva indotto alcuni leader dell’opposizione, il laburista Jeremy Corbyn e il Libdem Tim Farron, a chiedere una proroga e a denunciare l’esclusione di alcuni elettori, con addirittura il rischio di un impatto sul risultato. Alla fine anche il premier conservatore David Cameron ha lanciato un appello ai cittadini rimasti fuori a ripetere oggi le procedure d’iscrizione ai registri elettorali. Il governo aveva provato a giustificare il blocco di ieri sera col sovraffollamento del sito, rendendo noto che nell’ultimo giorno si erano concentrate le registrazioni di oltre mezzo milione di elettori.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS