VIOLENTA, UCCIDE E STRAPPA IL CUORE A UNA BIMBA I sospetti della polizia, che ha dato il via ad un'imponente caccia all'uomo in tutto il Paese, ha concentrato i suoi sospetti su un detenuto, Jairo Lopes,

730
bimba

Orrore senza fine in Brasile dove un uomo di 42 anni è accusato di aver violentato e poi ucciso una bambina di 10 anni, alla quale poi ha strappato il cuore dal petto. il macabro delitto si è verificato a Buenopolis, nella regione centrale dello Stato di Minas Gerais, nel sud-est del Paese.

I sospetti della polizia, che ha dato il via ad un’imponente caccia all’uomo in tutto il Paese, ha concentrato i suoi sospetti su un detenuto, Jairo Lopes, fuggito dal carcere di Montes Claros nel 2012 – dove era rinchiuso con le accuse di omicidio, rapina e stupro – e considerato latitante da quattro giorni, ossia da quanto ha compiuto l’efferato crimine.

Secondo li primi risultati delle indagini, il criminale da tempo si era stabilito a Buenopolis. Viveva sotto falso nome e si era anche risposato. Secondo gli investigatori l’uomo da tempo stava monitorando la vittima. La piccola è stata vista per l’ultima volta mercoledì scorso, quando era uscita di casa per andare a scuola, ma non era mai arrivata.

Il suo corpicino è stato trovato il giorno seguente lungo una strada rurale con evidenti segni di violenza fisica e sessuale. Inoltre aveva anche una profonda ferita nello stomaco ed era senza cuore. Gli inquirenti hanno raccolto il materiale genetico trovato sulla vittima e lo hanno inviato al Forensic Institute di Belo Horizonte, istituto incaricato anche di eseguire l’autopsia sul cadavere della bimba.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS