BALLOTTAGGI, MARCHINI: “APPOGGIO CHI DIMOSTRA DI AMARE ROMA” Il candidato indipendente: "M5s ha saputo intercettare il disagio giovanile". Enigmatico sull'alleanza con Fi: "Vanno costruiti vascelli nuovi"

486
marchini

I risultati delle amministrative vanno analizzati “con serenità e realismo: la prima considerazione è che l’esplosione dei Cinque stelle denota un consenso solido e espansivo, che ha una sua base molto forte nelle periferie, dove c’è più forte il disagio sociale e ha intercettato meglio di chiunque altro il disagio giovanile”. Lo ha detto Alfio Marchini in conferenza stampa.

Quanto alla possibilità di mantenere l’alleanza con Forza Italia il candidato autonomo si è tenuto vago. “Sono profondamente convinto che i vecchi vascelli oggi non servano più – ha spiegato – e che bisogna bruciarli per ricostruirne dei nuovi. Precondizione per ricostruire è che servono i cantieri, che non sono luoghi astratti. Io mi occuperò nei prossimi mesi di creare le condizioni affinché ci siano questi cantieri che possano costruire nuovi vascelli che guardino al futuro. Oggi vedo la grande emergenza del lavoro e della disoccupazione giovanile, che possono generare potenziali conflitti sociali che vanno assolutamente evitati”.

Sul ballottaggio e il suo eventuale appoggio a Virginia Raggi o a Roberto Giachetti ha detto: “Se io avessi creduto che Giachetti, cui mi legano amicizia e stima, o la Raggi che ho conosciuto in consiglio comunale, fossero le risposte adeguate per risolvere i problemi di Roma, avrei votato per loro e mi sarei ritirato per appoggiare uno di loro. Ma non lo credo. Ora però dobbiamo dare una indicazione precisa: noi saremo dalla parte di chi dimostrerà concretamente in questi 15 giorni di amare Roma, ossia di aderire ad alcuni punti fondamentali della nostra agenda”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS