BALLOTTAGGIO, GIACHETTI: “PARLERO’ A TUTTI I ROMANI, E’ FINITO IL TEMPO DELLA RABBIA” Il candidato del centrosinistra commenta i risultati: "Meloni, Fassina e Marchini hanno fatto un lavoro importante. Raggi? Spero di confrontarmi con lei"

469
giachetti

“Io mi rivolgerò a tutti i romani. Ora è finito il tempo della rabbia”. Lo ha detto Roberto Giachetti nella conferenza successiva alla pubblicazione dei risultati definitivi del primo turno delle amministrative. “Meloni, Marchini e Fassina hanno fatto comunque un lavoro importante – ha riconosciuto il candidato del centrosinistra -. Con loro abbiamo avuto la possibilità di confrontarci, non è successo con tutti. Credo che dentro questa nostra disponibilità, di noi quattro, a confrontarci ci sia anche il frutto dell’affluenza dei romani con le persone rimotivate a partecipare”.

L’esponente dem ha poi espresso, non senza una nota polemica, l’auspicio di potersi confrontare “con la Raggi sulle idee di Roma che abbiamo. Fino ad ora lei si è rifiutata. ‘Giachetti sarà Giachetti’ essendo se stesso. Io penso che attraverso questo potremo raggiungere un grande risultato al ballottaggio”.

Il vicepresidente della Camera giudica il 17% ottenuto da Pd a Roma “un risultato importate rispetto a come stavamo qualche mese fa è il risultato di un passato che pesa, delle responsabilità in mafia capitale ma anche della amministrazione di questi tre anni di Marino. Sarebbe ingiusto attribuirlo a Renzi”. Il premier, ha aggiunto, non ha influito negativamente sul voto. “Se vinco, vince Giachetti. Se perdo, perde Giachetti – ha risposto-. Giachetti sta già facendo Giachetti, come abbiamo visto con le liste pulite e la Giunta presentata in anticipo”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS