SUNING ACQUISTA L’INTER, MORATTI LASCIA IL CLUB DOPO 21 ANNI DI PRESIDENZA Il capogruppo Jindong: "Dobbiamo riportare l'Inter al vertice del calcio mondiale"

523
suning

Il colosso cinese dell’elettronica e dell’e-commerce Suning acquista il 68,55% dell’Inter, rilevando il ruolo di Thohir. “Acquisire l’Inter fa parte della strategia di crescita del gruppo Suning nel calcio – ha detto Jindong, capogruppo della società cinese -. Stiamo lavorando per espanderci anche in quest’area e per questo ringraziamo Thohir e anche Moratti per averci coinvolti. Il calcio e l’Inter rappresentano una porta per espandere Suning nel mondo. Dobbiamo riportare l’Inter al vertice del calcio mondiale”.

Contemporaneamente, ecco giungere il comunicato stampa del club nerazzurro: “Suning Holdings Group acquisirà la maggioranza del gruppo, mentre International Sports Capital sarà azionista di minoranza unico con Erick Thohir che continuerà alla guida del club come presidente”. L’imprenditore indonesiano rimarrà proprietario del 31% del club e manterrà la carica fino a quando non si completerà l’acquisizione di Suning del 100% delle quote. Esce di scena, dopo 21 anni abbondanti, Massimo Moratti. Per lui, 16 trofei in 16 anni di presidenza.

Thohir rivela nuovi dettagli sul futuro del club nerazzurro: “Nei prossimi 5 anni l’Inter sarà in Cina, cercheremo di portare in Asia e soprattutto in Cina la prima squadra”. Una panoramica sportiva, su quel che sarà il futuro nerazzurro, indica una serie di cambiamenti. Dietro la scrivania si cercherà una figura operativa che conosca bene il calcio italiano. Per questo si fanno i nomi di Leonardo, Franco Baldini e Marco Fassone. In campo, invece, bisognerà per quest’estate fare i conti con la Uefa e il fair play finanziario (bilancio chiuso a -30 milioni il 30 giugno prossimo e la bilancia acquisti-cessioni a 0). Dal prossimo anno si potrà espandere, anche qualitativamente, la rosa. Suning prenderà il 100% dell’Inter molto presto. Il brindisi finale, con incrocio Thohir-Jindong come si usa fare nei matrimoni in Occidente, alza il sipario sulla nuova scena della storia interista.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS