TUNISIA, SMANTELLATA CELLULA TERRORISTICA: RECLUTAVANO GIOVANI PER LA JIHAD Il pubblico ministero ha disposto la custodia cautelare per 4 persone; 5 indagati a piede libero

601
Tunisia

Guerra senza frontiere al terrorismo in Tunisia. L’Unità della Guardia nazionale di Sousse (o Susa, città affacciata sul mediterraneo) hanno smantellato una cellula terroristica, composta di 9 membri nella regione di Borjine. Lo ha reso noto il ministero dell’Interno specificando che il gruppo aveva il compito di reclutare giovani nelle moschee per inviarli nelle zone di combattimento in Siria, Libia e Iraq. Il pubblico ministero ha disposto la custodia cautelare per 4 di loro, rimettendo in libertà gli altri 5, indagati a piede libero. L’inchiesta è stata trasferita al dipartimento per i reati di terrorismo dell’Aouina.

Nel frattempo, ieri l’agenzia federale russa del Turismo ha emesso sul proprio sito web un avviso a proposito dell’aumento della minaccia terroristica per i propri connazionali in Tunisia. Secondo il comunicato, alcuni gruppi terroristici starebbero pianificando degli attentati contro turisti russi che si trovano nell’isola di Djerba e nella città di Zarzis. Il carattere ufficiale del sito dell’agenzia russa è stato confermato dal rappresentante dell’Ufficio tunisino del turismo (Ontt) a Mosca, Mejid Kahlaoui. La notizia giunge all’inizio di una stagione in cui la Tunisia si appresta ad accogliere migliaia di turisti moscoviti nelle proprie destinazioni di vacanza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS