TEXAS, SALGONO A 16 LE VITTIME DEL MALTEMPO Ritrovati i corpi dei quattro soldati dispersi giovedì durante una esercitazione in elicottero

617
texas

Il maltempo che sta flagellando il Texas ha mietuto numerose vittime. Almeno 16 persone, tra cui nove soldati, sono infatti morti nel Lone Star State al confine col Messico a causa delle piogge torrenziali degli ultimi giorni che stanno gonfiando i corsi d’acqua stagionali, causando straripamenti e allagamenti. Oltre alle centinaia di case danneggiate, per precauzione sono state evacuate anche tre carceri locali.

Sono infine stati rinvenuti senza vita i corpi dei quattro soldati americani che risultavano dispersi da quando, giovedì scorso, il veicolo sul quale viaggiavano si era ribaltato in un torrente in piena a Fort Hood, nel centro del Texas, nel corso di una esercitazione. Gli altri cinque militari presenti sul veicolo erano morti sul colpo. Per la ricerca dei militari era intervenuto l’esercito e le squadre di soccorritori con barche, elicotteri e unità cinofile.

Il numero delle vittime sale, quindi, a nove (sedici in totale nello Stato), ha confermato il responsabile delle relazioni con i media della base militare di Fort Hood. Sempre a causa del maltempo, stando a quanto riporta il sito FlightAware.com, oltre 150 voli sono stati cancellati negli aeroporti internazionali di Dallas e Houston a partire dalle ore 13 ora locale, le 20 in Italia.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS