RAGAZZO “SBIANCATO” IN LAVATRICE, POLEMICHE PER UNO SPOT RAZZISTA IN CINA

426
lavatrice

Un uomo di colore può essere “sbiancato” in una lavatrice? Per una pubblicità di un detersivo cinese, sì. Nel corso di spot, divenuto virale sui social, accade l’impensabile: dopo essere stato messo in lavatrice, un uomo di colore – tra l’altro,sporco di vernice e in procinto di baciare la protagonista femminile – si trasforma, al termine del lavaggio, in un attraente ragazzo cinese dalla carnagione chiara. Un risultato che sembra essere molto gradito alla donna, estasiata e soddisfatta del cambiamento della pelle dell’uomo.

Tuttavia, la scelta di marketing operata da Qiaobi ha, ovviamente, proiettato la pubblicità del marchio in un vero e proprio polverone mediatico, sollevando aspre polemiche e dure accuse di razzismo nei confronti dello spot e della stessa società. La discussione è accesa proprio sui social network, dove in molti hanno chiesto che la campagna pubblicitaria venga immediatamente ritirata, anche se dalla società asiatica al momento non è giunta alcuna dichiarazione in merito.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS