AFGHANISTAN, KAMIKAZE CONTRO TRIBUNALE: 6 MORTI Un altro attentato, in questo caso non rivendicato, è avvenuto nella provincia orientale di Nangarhar

452
Afghanistan

Un commando di talebani, di cui faceva parte un kamikaze a bordo di un’autobomba, ha attaccato oggi il tribunale della provincia settentrionale afghana di Ghazni, causando la morte di un agente di polizia ed il ferimento di tre persone, fra cui il presidente della Corte d’appello. Lo ha reso noto Tolo Tv, precisando che i quattro assalitori sono stati uccisi dalle forze di sicurezza. L’attentatore suicida, ha riferito il portavoce del governo locale Jawid Salangi, ha attivato l’autobomba all’ingresso del tribunale, permettendo a due militanti di entrare nel palazzo. L’attacco è stato rivendicato dal portavoce dell’Emirato islamico dell’Afghanistan, Zabihullah Mujahid.

Un altro attentato, in questo caso non rivendicato, è avvenuto nella provincia orientale di Nangarhar. Una bomba collocata da sconosciuti in un’auto ha ucciso all’alba un comandante della polizia locale, di nome Sarjang, ed altre due persone nei distretto di Khogyani. Lo riferisce l’agenzia di stampa Pajhwok. Attaullah Khoghyani, portavoce del governo provinciale, ha precisato che nell’attentato sono rimaste ferite altre nove persone. Nessun gruppo ha per il momento rivendicato l’attentato.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS