BRASILE, STUPRO DI GRUPPO DI UNA 16ENNE: ARRESTATI DUE SOSPETTI Non è stata rivelata l’identità dei due arrestati, ma tra i sospettati per lo stupro c'è il fidanzato della ragazza

465
italiano

La polizia carioca ha arrestato due persone per lo stupro della sedicenne compiuto da trenta uomini avvenuto nei giorni scorsi a Rio de Janeiro. Altre quattro persone del branco sono ricercate. Lo ha reso noto l’agenzia governativa “Brasil” e la notizia è stata rilanciata anche dall’emittente statunitense Cnn.

Non è stata rivelata l’identità dei due arrestati, ma tra i sospettati per lo stupro di gruppo ci sono il calciatore 20enne Lucas Perdomo, fidanzato della ragazza, e un altro 22enne, Rai Souza. Il fidanzato, attaccante della squadra brasiliana Boavista e giovane promessa del calcio carioca, avrebbe drogato la fidanzata e l’avrebbe attirata nella “trappola” nel proprio l’appartamento, teatro delle violenze. Gli aggressori avevano anche postato su twitter un video di 38 secondi con lo stupro.

I fatti hanno sconvolto l’opinione pubblica brasiliana che si è mobilitata, in molte città, con manifestazioni di condanna della violenza sessuale. A Rio de Janeiro, un gruppo di circa 200 donne, ha manifestato dinanzi all’Assemblea legislativa con striscioni con su scritto: “Quando dico no è no”. Alleviata dalle dimostrazioni di solidarietà ricevute, la ragazza ha scritto su Twitter. “Tutte possiamo passarci. Non fa male l’utero. Fa male l’anima”. Nel 2014 sono stati registrati nel Paese latinoamericano oltre 47mila violenze sessuali, un dato sicuramente inferiore alla realtà dato che, secondo le stime, solo il 35% degli abusi vengono denunciati.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS