AMMINISTRATIVE: CHI SONO I 14 IMPRESENTABILI SECONDO L’ANTIMAFIA

613
amministrative

Sono 14 “impresentabili” alle prossime elezioni amministrative secondo l’Antimafia. Uno solo è candidato per l’Assemblea Capitolina, ha spiegato la presidente Rosy Bindi, sottolineando che nella Citta Eterna lo screening ha riguardato sia le liste per il consiglio Comunale che quelle per il VI municipio. “Una situazione complessivamente incoraggiante – ha commentato – anche se alcuni dati sono preoccupanti”.

La relazione conclusiva è stata approvata all’unanimità da tutti i membri della Commissione parlamentare. Una convergenza che ha portato Bindi a rivolgere un appello alla politica: “Se si vuole combattere la mafia non ci si può nascondere, bisogna metterci la faccia”. L’ex ministro ha poi evidenziato come in alcuni Comuni i partiti non abbiano presentato candidati, mentre in altri alla competizione partecipino solo liste civiche. Ed è “allarmante” che quest’ultima situazione si verifichi in quasi tutti gli enti locali “sciolti per mafia”.

Bindi ha invitato i partiti a prendere sul serio questa situazione. “Se vogliamo estirpare la mafia – è stato il suo ragionamento – ci vogliono forze politiche chiare, che non fanno operazioni trasformistiche: ricostruendo la storia di alcune liste civiche si trovano candidati cacciati che si alleano con pezzi di avversari. In un comune, le tre famiglie di riferimento ‘ndranghetista hanno piazzato i loro candidati ciascuna in una delle tre liste. Diano Marina potrebbe presentare un certo interesse da questo punto di vista, ma le mafie non hanno più confini. La provincia di Imperia è la sesta provincia calabrese”.

Vediamo, dunque, quali sono gli impresentabili secondo l’Antimafia.

7 a Battipaglia: Carmine Fasano, Daniela Minniti, Lucio Carrara, Francesco Procida, Bartolomeo D’Apuzzo, Demetrio Landi e Giuseppe Del Percio.

5 a Roma: 4 nel sesto municipio: Antonio Carone, Domenico Schioppa, Antonio Giugliano e Fernando Vendetti; un unico impresentabile nel consiglio comunale, Mattia Marchetti.

2 in Calabria: a Scalea Carmelo Bagnato; a San Sostene Alessandro Codispoti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS