EUROPEI, OGGI LA LISTA DEI 23 CONVOCATI DI MISTER CONTE Montolivo infortunato, a rischio anche De Rossi e Insigne

651
conte

Per il ct azzurro Antonio Conte è giunto il momento della scelta. Sarà diramato tra poche ore la lista dei convocati per l’Europeo in programma il mese prossimo in Francia. L’allenatore, che probabilmente da giorni ha già tutti i nomi in mente, dovrà far leva sulle indicazioni ricevute nelle sedute di lavoro svolte a Coverciano, e su quanto visto a Malta durante l’amichevole Italia-Scozia. Gli auspici per Nazionale azzurra, tuttavia, non sono positivi. Dopo aver detto addio a Verratti e Marchisio, anche Montolivo si è dovuto fermare durante l’allenamento riservato ai calciatori non impiegati nello stadio Ta’qali. Una vera “maledizione” per il milanista, che già aveva dovuto rinunciare al Mondiale in Brasile di due anni fa, a causa della frattura della tibia sinistra nell’amichevole contro l’Irlanda, a Londra, ultimo di due test pre-iridati.

Una sventura per lo stesso Conte che, proprio alla vigilia di Italia-Scozia, aveva annunciato: “Ho una bella notizia, Montolivo e Thiago Motta stanno bene e hanno recuperato. Contro la Scozia, però, non li rischio”. Il centrocampista rossonero si era presentato a Coverciano con un polpaccio in disordine, per un problema accusato nella finale di Coppa Italia contro la Juventus. L’altro giorno si è fermato per una contrattura a un altro polpaccio (il sinistro). Addio a Euro 2016? Molto probabilmente si, sebbene la situazione verrà definitivamente chiarita e ufficializzata solo nelle prossime ore. Dopo avere rinunciato a Pirlo per scelta tecnica, e aver incassato i forfait di altre tre pedine-cardine dello schieramento azzurro, Conte sarà costretto a lavorare con quel che gli rimane.

Le sue scelte, per forza di cose, saranno obbligate. I dubbi, nell’imminenza della consegna della lista dei 23 all’Uefa, però, restano. Dall’elenco di 30 calciatori, che hanno lavorato ai suoi ordini nei giorni scorsi, verranno tagliati sette nomi: i principali indiziati sono i difensori Astori, Rugani e Zappacosta, ma anche i centrocampisti Benassi, Bonaventura, Montolivo e Sturaro. I sei attaccanti, Eder, El Shaarawy, Immobile, Insigne, Pellè e Zaza, dovebbero invece essere confermati.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS