“MEMORIAL DAY”, GLI STATI UNITI RICORDANO I MILITARI CADUTI PER LA PATRIA

893

Per un giorno, gli Stati Uniti d’America puntano lo sguardo sul passato, alle migliaia di tombe di marmo bianco che spuntano dal manto erboso. E’ il “Memorial Day”, cioè il giorno nel quale gli Usa rendono omaggio, commemorando, i soldati americani caduti per la patria in tutte le guerre. Si celebra l’ultimo lunedì di maggio, ogni anno. È tradizione mettere la bandiera a stelle e strisce a mezz’asta dall’alba sino a mezzogiorno. Molte persone visitano cimiteri e monumenti. Molti volontari, poi, mettono una bandiera americana su ogni tomba nei cimiteri nazionali.

Qusta giornata nasce come “Decoration Day”, dopo la guerra civile americana nel 1868, quando il Grande Esercito della Repubblica, un’organizzazione di veterani dell’Unione, fondata a Decatur, nell’Illinois, ha stabilito un giorno in cui la nazione decori le tombe dei caduti in guerra con i fiori. Dopo i conflitti che hanno scosso il XX secolo, la tradizione si è estesa a tutti i paesi confederati. Il Memorial Day diventa così una giornata per onorare tutti gli americani morti durante il servizio militare. Questa giornata segna, in genere, l’inizio della stagione vacanze estive per migliaia di studenti. Il “Memorial Day” non deve essere confuso con il “Veterans Day”, giornata nella quale si celebra il servizio di tutti i veterani militari degli Stati Uniti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS