GERMANIA, CREATO UN NUOVO OROLOGIO SUPER PRECISO Lo strumento è in grado di sbagliare di soli 100 secondi durante i 14 miliardi di anni di vita dell'universo

741
orologio
Timer

Un nuovo traguardo nel calcolo del tempo è stato raggiunto dai ricercatori dell’Istituto nazionale di metrologia tedesco (Ptb) di Berlino, la massima autorità in tutte le questioni di misurazione in Germania. Grazie a un mix tecnologico tra gli attuali orologi atomici “tradizionali” e quelli di ottici, i ricercatori hanno realizzato un nuovo orologio super preciso in grado di “sballare” di soli 100 secondi durante l’intera vita dell’universo, pari a 14 miliardi di anni.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Optica, potrebbe aprire le porte a una nuova definizione del secondo. “E’ un importante passo in avanti nel nostro settore, ma prima che questi miglioramenti possano avere effetti sulla vita quotidiana dovranno passare 20, o forse 50 anni”, ha osservato Salvatore Micalizio, ricercatore all’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (Inrim) “ Per ora – ha aggiunto – avere misurazioni così precise sarà utile in alcuni campi della fisica, come lo studio delle costanti fondamentali o della materia a bassissime temperature”. L’Inrim è un ente pubblico nazionale, con sede a Torino, dipendente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il compito di svolgere e promuovere attività di ricerca scientifica nel settore della metrologia. Si occupa di scienza delle misure e dei materiali sviluppando tecnologie e dispositivi innovativi.

Sin dal 1967 il secondo è definito dal Sistema internazionale delle misure come il tempo che trascorre durante 9.192.631.770 ‘oscillazioni’ di un atomo di cesio, e a dare il tempo esatto in tutto il mondo esiste una rete di circa 500 orologi atomici. Sono strumenti detti a microonde e offrono una grandissima precisione, “ma sono in fase di sviluppo orologi atomici con frequenze più alte, detti ottici, con cui si può fare ancora di meglio”, ha aggiunto Micalizio. Grazie a un cosiddetto pettino ottico, in grado di far lavorare in parallelo due orologi differenti, uno tradizionale e uno ottico, i ricercatori tedeschi sono riusciti a raggiungere un traguardo che porterà in futuro a ridefinire con ancora maggior precisione la durata del secondo. Sul piano pratico, il secondo super preciso aiuterà a migliorare i servizi quotidiani, come la precisione dei Gps, oppure la gestione delle reti elettriche e finanziarie.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS