CONFARTIGIANATO: LA CAPITALE AL PRIMO POSTO PER IL COSTO DEI RIFIUTI La raccolta costa oltre il 50% in più rispetto alla media nazionale, ma la soddisfazione è ferma al 9%

549
rifiuti

Un rapporto della Confartigianato ha fotografato la situazione dei rifiuti nella Capitale. Roma detiene il primato (negativo) dei costi più alti per l’igiene urbana e, al contempo, quello per la maggiore insoddisfazione dei cittadini. Nell’Urbe si spende tanto ma si “raccoglie” poco (in soddisfazione). La raccolta di immondizia costa infatti agli abitanti di Roma 249,9 euro pro capite, il 50,9 per cento in più rispetto alla media nazionale e il 9,5 per cento in più rispetto ai 228,15 euro del 2010. Tuttavia, appena il 9 per cento dei cittadini trova Roma pulita e solo un quinto apprezza igiene e decoro dei cassonetti (22,6 per cento), la pulizia delle aree intorno ai cassonetti (21,7 per cento) e l’igiene nella propria zona (21,3 per cento). Le cose vanno peggio solo a Palermo, dove è soddisfatto appena il 7 per cento degli abitanti.

Nonostante Roma assorba il 7,8 per cento dei costi nazionali per il servizio dell’igiene urbana, la Capitale è sempre più percepita come sporca dai residenti, visto che tra il 2011 e il 2015 – stando a quanto scritto nel rapporto – la soddisfazione è crollata del 17,7 per cento.

Sembra irrilevante il fatto che a Roma, il costo dell’igiene del decoro pubblico costi tre volte e mezzo di più che altrove. Nel dettaglio, nella Capitale il costo unitario del servizio di igiene urbana (calcolato dividendo la spesa per il peso totale dei rifiuti) è di 41,18 cent/kg, superiore del 24,9 per cento rispetto al valore medio nazionale (32,97 cent/kg). Ciò sarebbe da imputare al cosiddetto “spazzamento”, che costa ben 15,72 cent/kg, una cifra tre volte e mezzo maggiore (252,7 per cento) rispetto ai 4,47 euro/kg della media nazionale.

Sul fronte cassonetti, poi, i romani preferiscono non pronunciarsi, invidiando silenziosamente le città del Nord, come Verona. Sul fronte cassonetti, va molto meglio al nord. Nella città di Romeo e Giulietta si rileva il top della contentezza dei cittadini in fatto di pulizia generale della città, dove il 71 per cento dice sì all’Amministrazione.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS