VATICANO, IL PRESIDENTE DI SINGAPORE IN VISITA PRIVATA CON IL PONTEFICE Tony Tan è in visita a Roma dal 22 maggio e si fermerà fino a domani

561
singapore

Papa Francesco ha incontrato stamane in Vaticano il presidente della Repubblica di Singapore, Tony Tan Keng Yam, con il seguito di una quindicina di persone, tra cui la consorte. Le prime parole del presidente al Papa sono state: “E’ molto bello incontrarla”. Il colloquio privato, condotto alla presenza dell’interprete, è durato circa 20 minuti. Riaperte le porte della biblioteca, è stato ammesso il seguito per lo scambio dei doni e le foto ricordo mentre la signora Tan Keng Yam teneva affettuosamente la mano del Papa tra le sue.

Il presidente singaporiano ha donato al Pontefice una incisione, che rappresenta il “Garden by the bay”, un grande parco pubblico della città-Stato – ubicata sull’estrema punta meridionale della penisola malese in Asia – dove vi sono anche alberi artificiali su cui la gente è solita arrampicarsi. Il presidente ha poi offerto un libro intitolato “Domes”, dedicato alle due cupole dello stesso parco, con illustrazioni dei fiori esotici da tutto il mondo e degli uccelli che vivono nel parco.

Papa Bergoglio ha ricambiato con copie dell’Enciclica “Laudato sii” e delle Esortazioni apostoliche “Evangelii gaudium” e “Amoris laetitia”, con il medaglione della pace. Consegnandolo al presidente, il Papa ha commentato: “Questo è il compito di una vera leadership, far incontrare le persone”. Il presidente, ricevendo i libri del Papa, lo ha ringraziato per aver “trattato questi temi”, l’ecologia, e ha sottolineato in particolare la questione del “cambiamento climatico”.

Tony Tan è in visita a Roma dal 22 maggio e si fermerà fino a domani. Nei giorni scorsi il Presidente è stato ricevuto dal Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, dal premier Matteo Renzi, in Campidoglio dal commissario Tronca ed è stato in visita al Senato della Repubblica. Durante la sua permanenza, tra un appuntamento ufficiale e l’altro, non ha disdegnato anche una puntata ai Castelli romani.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS