IRAQ: L’ESERCITO ATTACCA FALLUJA, L’ISIS PREPARA LA RITIRATA Le forze militari hanno lasciato ai jihadisti una via di fuga per evitare un bagno di sangue che coinvolga anche i civili

508
esercito iraq

L’esercito iracheno ha iniziato le operazioni militari per riprendere la città di Falluja, sotto il controllo dell’Isis. Con un discorso trasmesso alla televisione il premier iracheno Haider al Abadi ha detto che le forze armate si “stanno avvicinando al momento della grande vittoria” contro il Daesh. Falluja si trova ad una sessantina di chilometri a ovest di Baghdad. Di recente l’esercito iracheno ha ottenuto importanti successi militari contro l’Isis.

Prima di attaccare l’esercito iracheno ha avvertito la popolazione locale. Parlando alla tv di stato, i militari hanno detto che chi non riesce a fuggire dalla città dovrà issare una bandiera bianca sulla casa. Secondo il sito filocurdo di Baghdad Shafaq, nei sobborghi di Falluja sono stati dispiegati quasi 20.000 uomini in previsione dell’attacco. Falluja e Mossul sono le due città importanti irachene a rimanere sotto il controllo dell’Isis. A Falluja secondo la Bbc restano tra i 60-90.000 civili. Molti di loro sono familiari di combattenti dell’Isis.

Secondo gli analisti, le forze governative controllano quasi tutti i lati di Falluja, tranne quello sud-occidentale di Halabisa, vicino al fiume Eufrate. Quello è il corridoio che i governativi potrebbero lasciare ai jihadisti per fuggire ed evitare un bagno di sangue in una città ancora abitata da decine di migliaia di civili.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS