THAILANDIA, IN FIAMME UN COLLEGIO FEMMINILE: MUOIONO 17 BAMBINE Ancora sconosciute le cause del rogo scoppiato all'istituto Pitthakiart Witthaya vicino Chiang Rai

467
tailanndia

Almeno 17 studentesse thailandesi tra i cinque e i 12 anni sono morte ieri sera nell’incendio che ha distrutto il dormitorio di un collegio in un villaggio vicino Chiang Rai, nell’estremo nord della Thailandia, in Asia. Le fiamme – sviluppatesi per cause non ancora accertate – hanno avvolto l’edificio dell’istituto Pitthakiart Witthaya attorno alle 23 di ieri notte, sorprendendo molte delle ragazzine e delle bambine nel sonno. I vigili del fuoco sono riusciti a evacuare solo parte delle 38 studentesse che ospitava il dormitorio. Altre cinque ragazze sarebbero rimase ferite (due delle quali in modo grave) e altre due risultano disperse. “Diciassette ragazzine sono rimaste uccise nell’incendio e altre due sono disperse”, ha dichiarato il colonnello Prayad Singsin della polizia di Chiang Rai, descrivendo la tragedia ai media.

La Thailandia non è nuova a incendi e roghi disastrosi. Nel 2012 un rogo divampato in una discoteca nell’isola thailandese di Phuket – meta di milioni di turisti ogni anno – provocò la morte di quattro persone e una ventina di feriti. L’incendio era scaturito da un trasformatore elettrico colpito da un fulmine. A Capodanno del 2009, un incendio distrusse un’altra discoteca a Bangkok, provocando 67 morti. Per quel disastro, il proprietario fu condannato a tre anni di prigione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS