EGYPTAIR, FONTI EUROPEE: “NESSUN POTENZIALE TERRORISTA A BORDO”

537
  • English
egyptair

La lista dei passeggeri del volo 804 dell’Egyptair non comprende nomi che figurano nell’attuale lista internazionale di potenziali terroristi. E’ quanto dichiarato da tre responsabili per la sicurezza europea. Le liste sono regolarmente consultate dalle polizie dell’Unione Europea e statunitensi, spiegano che le fonti che hanno richiesto all’agenzia Ansa di non essere identificate.

Nel frattempo, il ministro dell’Aviazione Civile egiziana, Sherif Fathi, ha smentito le informazioni – circolate su alcuni siti egiziani – della presenza di possibili superstiti alla tragedia. “Chi fa circolare notizie sulla presenza di sopravvissuti – ha dichiarato Fathi -, gioca con i sentimenti della gente”. Inoltre il ministro ha annunciato che tutti i nuovi dettagli saranno annunciati in piena trasparenza.

“Gli aerei militari e mezzi della Marina egiziana sono riusciti a trovare venerdì rottami dell’aereo e beni dei passeggeri nell’area a nord di Alessandria a una distanza di 290″ dalla costa, ha scritto il portavoce delle forze armate, il brigadiere Mohamed Samir il quale ha aggiunto che “le operazioni di ricerca proseguono per recuperare tutto ciò che verrà trovato”. In un suo comunicato, il numero 12, Egyptair ha rilanciato l’informazione precisando che il ritrovamento è avvenuto “nelle prime ore” di oggi “a 295 km dalla costa di Alessandria”. Nel formulare le proprie condoglianze ai familiari delle vittime, la compagnia annuncia di voler “prendere tutte le misure necessarie per far fronte a questa situazione”.

Nel frattempo le fonti aeroportuali del Ciro hanno comunicato che i componenti della commissione d’inchiesta egiziana – creata per indagare sulle cause del disastro aereo dell’Egyptair – “si recheranno immediatamente sul luogo per esaminare i rottami e le due scatole nere, quando saranno ripescate”. La Commissione è guidata da Ayman el-Mokadem, capo del Comitato d’inchiesta del ministero dell’Aviazione civile, precisano le fonti riferendosi al funzionario che guidò anche le indagini sul charter russo esploso sul Sinai in ottobre. Gli esperti “avranno incontri con gli inquirenti francesi di Airbus”, viene aggiunto. La creazione della Commissione era stata annunciata ieri sera dalla presidenza egiziana.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS