SIRIA, KERRY E LAVROV CHIEDONO L’IMMEDIATA CESSAZIONE DELLE OSTILITA’ Le violazioni verranno perseguite in vario modo. Petizione dei vescovi cattolici per chiedere lo stop delle sanzioni Ue

471
kerry lavrov

Il segretario di Stato Usa, John Kerry e il ministro degli Esteri, Serghei Lavrov, hanno chiesto l’immediata cessazione delle ostilità in Siria. I due responsabili lo hanno detto in conferenza stampa illustrando l’esito dei colloqui al vertice di Vienna. “E’ stato compiuto un passo avanti”, ha spiegato Kerry. Le violazioni hanno sottolineato entrambi verranno perseguite in vario modo. Anche gli aiuti umanitari “devono raggiungere le città” assediate, hanno intimato.

Secondo il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni: “Occorre ridare slancio ai negoziati siriani, consentire l’accesso degli aiuti umanitari alle città assediate, dare concretezza al cessate il fuoco: questa è la crisi più drammatica degli ultimi anni.

Intanto i vescovi cattolici hanno lanciato su Change.org una petizione, rivolta ai “parlamentari e ai sindaci di ogni Paese”, per chiedere che “l’niquità delle sanzioni (della Ue ndr)alla Siria sia resa nota ai cittadini dell’Unione Europea, oggi assolutamente ignari, e diventi, finalmente, oggetto di un serio dibattito e di conseguenti deliberazioni”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS